Il corpo negato

Nel dizionario di psicologia del Galimberti il corpo è definito genericamente come “lo sfondo di tutti gli eventi psichici”.

Dunque un “luogo”, anzitutto. Forse questa definizione vuole suggerire l’idea di un corpo come un palcoscenico sul quale le dinamiche psichiche avvengono e si manifestano.

Ci sembra che questa definizione dia una immagine statica del nostro corpo e, forse, anche portatrice di una dicotomia fra il luogo e l’evento.

È come dire che da un lato c’è un luogo che è il corpo materiale e dall’altro ci sono gli eventi psichici. Due processi separati se pur finalizzati alla stessa rappresentazione.

Certo non è più la vecchia concezione materialista dove il corpo era considerato come una macchina provvista di motore, freni, pompe e tubi di scarico etc., e perciò completamente scisso dalle sue componenti psichiche: concezione che già Biswanger nel 1946 considerava come il “cancro di ogni psicologia”.

Leggi tutto

Rispondi